StEFI, rivista annuale sottoposta a peer review, mira allo studio e all'’edizione dei testi in volgare, latino e greco della tradizione letteraria italiana ed europea, nonché allo studio e all’'edizione delle testimonianze documentarie e di archivio ad essi legate. Il suo arco cronologico privilegia i classici, con particolare riguardo per l’'Umanesimo e il Rinascimento, senza tuttavia trascurare i testi medioevali, moderni e contemporanei e le problematiche della filologia d'’autore. StEFI si muove nella prospettiva metodologica della storia della tradizione e della critica del testo: da un lato attraverso l’'accertamento del dato materiale e dell’'ambiente nel quale è maturata l’'elaborazione dei testi; dall’'altro attraverso l’'applicazione del metodo lachmanniano coniugato con la ricerca erudita.



anvur-logo-1

 

StEFI

2018

Paolo Pellegrini

La quattordicesima epistola di Dante Alighieri.

Primi appunti per una attribuzione

 

pellegrini_1.pdfDownloads: 23 pellegrini_1.pdfDownloads: 23

Sara Berti

Due nuovi testimoni del volgarizzamento quattrocentesco della Pro Marcello

 

berti.pdfDownloads: 7 berti.pdfDownloads: 7

Déborah Boijoux

Les commentaires à Plaute du Vat. Lat. 2738.

Enquête philologique sur les traces d’Urceo Codro

 

Boijoux.pdfDownloads: 16 Boijoux.pdfDownloads: 16

Francesco Piovan

Due note per Pierio Valeriano

 

piovan.pdfDownloads: 12 piovan.pdfDownloads: 12

Carla Gambacorta

Il «bellissimo rotto» di Giovanni Battista Lalli di Norcia (1572-1637)

 

gambacorta.pdfDownloads: 9 gambacorta.pdfDownloads: 9

Chiara Maria Carpentieri

Apparati effimeri e letterari milanesi per le «pubbliche allegrezze»

in occasione della nascita di Leopoldo d’Asburgo (1716)

 

carpenteri.pdfDownloads: 18 carpenteri.pdfDownloads: 18

Fabio Forner

L’accademia dei Rinvigoriti e gli studi sul Frezzi

 

forner.pdfDownloads: 8 forner.pdfDownloads: 8